Cinema

Quo Vadis, Aida ?

Opera dell’Orso d’oro Jasmila Žbanić, visto ieri sera.

Vicenda familiare di un’interprete ONU (la brava Jasna Duricic) durante il massacro di Srebrenica.

Produzione, bosniaco/romena/tedesca/austriaca/olandese/polacca/francese/norvegese/turca. Secondo me quando in una pellicola di questo tipo i produttori sono così tanti e variegati o è un film di merda, o è così scomodo da dover cercare col lanternino chi mette i soldi, ovvero in alternativa c’è una sorta di volontà in ognuna delle parti in causa nella vicenda originale di volersene appropriare un pezzo prima che questa diventi “storia”.

Tentativo maldestro e un po’ stupidino di “giustificare” l’operato dei caschi blu olandesi e tentativo altrettanto stupidino di “paragonare” la vicenda alla shoah, con tanto di Mladic in veste di carnefice rassicurante.

Da vedere ? Se sapete la vicenda per come è stata raccontata ni, se non la sapete si !